Lo stile New-Pop

0

Se vi piacciono i mitici anni sessanta, con i loro colori eccentrici, i motivi floreali, le atmosfere psichedeliche, lo Stile New Pop fa sicuramente al caso vostro! Questo stile, nato quaranta anni dopo l’avvento di quella corrente artistico – filosofica definita “Pop Art” (metà del XX secolo), unisce il vintage alla modernità, realizzando ambienti originali, stravaganti e frivoli. Qualcuno ha detto a proposito del New-Pop: “arredare una casa in stile New Pop significa avere un caleidoscopio in mano e vedere il mondo a colori”.

Caratteristiche principali nel decoro sono le forme geometriche, le fantasie floreali e i colori sgargianti, come giallo, arancio, rosa, azzurro e verde acido. Molto usati i tappeti, i puff, i grandi cuscini, posti spesso sul pavimento, i quadri appesi alle pareti, di solito astratti, i grandi frigoriferi all’americana su cui applicare i comuni magneti ed elementi retrò come jukebox, telefoni e ventilatori.

stile new popDivani dalle forme sorprendenti, la famosa Ball Chair, gli oggetti vintage, le pareti colorate, a volte addirittura a spicchi o quadrettate, dipinti di Marylin Monroe e Betty Boop, diventano elementi indispensabili.  I materiali più usati sono la pelle, le resine, la plastica, la gomma e i tessuti acrilici. L’intento è mischiare, miscelare in modo creativo e ironico vecchi arredi e oggetti tipici degli anni sessanta – settanta, per dare libero sfogo alla propria fantasia contro regole e stereotipi.

Farsi contagiare da questo stile è sicuramente un modo per portare nella propria casa vitalità e colore! Questo stile richiama l’era del boom consumistico, quando esplosero le pubblicità e i mass media, immaginate quindi lo spirito frizzante e coinvolgente che riesce ad emanare.

Ricordate però che non è facile arredare tutto l’ambiente secondo questo stile, il rischio è di cadere in un’eccessiva esuberanza; molto meglio scegliere di apportare solo qualche tocco di New Pop, più o meno evidente, a meno che non siate veri fanatici di Andy Warhol e la Pop Art, tanto da creare un’abitazione completamente invasa dagli anni sessanta!

Share.