Restaurare un lampadario antico è possibile: scopri come fare

0

Vi siete chiesti spesso come fare per restaurare un lampadario antico? Spesso capita di acquistare oggetti di antiquariato a un mercatino, ma ci troviamo incapaci di trovare una giusta collocazione all’interno della nostra casa, senza andare a stravolgere l’arredamento.

Un lampadario antico può essere estremamente decorativo e tende ad arricchire di storia e bellezza una particolare stanza, questo perché il fascino del tempo può raccontare una nuova pagina di una casa e le passioni di chi ci vive.

E’ spesso fondamentale però prima di tutto intervenire sull’oggetto con un bel restauro al fine di poterlo riportare allo status originario, mettendo così in mostra il suo splendore. Insieme andremo a scoprire come fare per restaurare un lampadario antico in modo semplice e molto rapido.

restaro lampadario

Materiale utile

  • Spugna;
  • Bacinella;
  • Acqua;
  • Lucidante per metallo;
  • Sgrassatore;
  • Panno morbido;
  • Vernice per metallo (preferibilmente spray) e pennelli;
  • Carta vetrata fine.

Come iniziare

Prendete il lampadario antico e come prima cosa pulitelo: terminata l’operazione dovrete decidere se lucidarlo oppure riverniciarlo con uno smalto ad acqua. Consigliamo di procedere con la seconda opzione andando a rimuovere tutte le parti che rischiano di rovinarsi durante questa fase (per esempio le gocce di cristallo che lo decorano).

Utilizzate uno sverniciatore e lasciatelo agire per circa 30 minuti prima di rimuovere la vernice grazie all’uso della carta vetrata fine. A questo punto armatevi di pennelli e smalto per dare inizio alla fase di verniciatura: è preferibile acquistare una vernice spray qualora vi troviate di fronte a un lampadario particolarmente elaborato che potrebbe essere ostico da dipingere a mano.

Qualora vogliate invece lucidarlo dovrete seguire, anche in questo caso, il passo legato all’uso di uno sverniciatore: in seguito sciacquate bene tutta la superficie con una spugna imbevuta nell’acqua tiepida e un po’ di sgrassatore. Dopo aver asciugato bene il lampadario potrete passare alla lucidatura del metallo, utilizzando un apposito prodotto che andrete a stendere con l’uso di un panno morbido.

Consigli utili

Un oggetto di antiquariato, e in questo caso specifico un lampadario, potrebbe essere già stato verniciato negli anni passati, più e più volte. Prima di verniciarlo nuovamente è fondamentale cercare sempre di rimuovere ogni traccia delle precedente vernice, eliminando così parti in eccesso che coprono il metallo della stessa struttura. E’ sufficiente armarsi di acqua tiepida e un detersivo per piatti o di uno sgrassatore per poi strofinare con un panno morbido, in modo da non andare a rovinare la base sulla quale andrete poi a lavorare. In alcuni casi, per i punti più difficili da raggiungere, comprate uno spazzolino da denti e strofinate con forza.

Share.